Francesco De Bartolomeis

Oltre la scuola per un sistema formativo

Annunci

Manifesto del tavolo inter associativo Sviluppiamo, a partire dalle scuole, la complessa arte della convivenza

saltamuri

MANIFESTO _CON ADESIONI

comunicazione alle scuole piemontesi

LETTERA AL MONDO DELLA SCUOLA MILLE SCUOLE APERTE PER UNA SOCIETA’ APERTA

Ai Dirigenti scolastici

Ai collegi dei docenti

Ai Consigli di Istituto

Alle Consulte degli studenti e delle studentesse

Oggetto: costruire un’idea di mondo per formare personalità aperte, libere da pregiudizi, formate all’arte della convivenza

saltamuriLa Associazioni professionali, gli enti del terzo settore, le ONG, le organizzazioni sindacali che hanno costituito il tavolo “SALTAMURI – educazione sconfinata per l’infanzia, i diritti, l’umanità”, rivolgono un appello al mondo della scuola e dell’educazione per proporre nel corso dell’anno attività e ricerche interculturali e inclusive.

Continua a leggere

Seminario inter associativo all’OASI di Cavoretto

Il Seminario si svolgerà MERCOLEDI 20 GIUGNO 2018, presso l’ OASI di Cavoretto, struttura del Gruppo Abele (che ringraziamo) sito in Strada Santa Lucia 89/97, Cavoretto, Torino. Sappiamo bene quanto sia importante questa occasione di discussione collegiale, per la buona riuscita della Giornata conclusiva di settembre. Ci auguriamo quindi che TUTTE le associazioni aderenti al Forum, e i rappresentanti degli Enti partner, possano essere presenti ai lavori.

Prevediamo il seguente svolgimento:

al mattino (9,30/13) Dovremo rimettere a fuoco le tematiche (e le prospettive di lavoro) sottese alla frase di Gunther Stern Anders scelta per dare titolo a questa nona edizione della Conferenza: “Affinchè il mondo non continui a cambiare senza di noi”. Dell’introduzione a questa prima parte si occuperanno Domenico Chiesa, Riziero Zucchi, Giovanni Borgarello, insieme al sottoscritto, proponendo anche una riflessione e una valutazione collegiale su quanto emerso nei tre seminari tematici effettuati a maggio, (e di cui vi riallego per memoria i volantini di presentazione/invito) e nei focus group.

Successivamente (immagino intorno alle 11), ci occuperemo del programma della mattinata della Giornata conclusiva che quest’anno si svolgerà il 6 settembre 2018, presso l’Aula magna dell’Università di via Verdi – ex Cavallerizza, (e non più al Campus Einaudi), vagliando le proposte relative all’impianto generale da dare ai lavori, alle tematiche da affrontare e ai relatori invitati o da invitare, proposte integrative audio video e/o musicali, e tenendo conto delle indicazioni emerse in sede di cabina di Regia.

Come nelle precedenti occasioni sarà cosa buona e utile fare pranzo insieme (13/14,30), presso la struttura stessa (il prezzo è, come lo scorso anno di Euro 15,00 a testa).

Dopo pranzo (14,30/17,30) ci dovremo occupare della programmazione del Work shop pomeridiano (tematiche, numero dei gruppi di lavoro da proporre, modalità di conduzione, responsabilità di gestione degli stessi, esperti, scuole ecc. da invitare, e iniziative collegate). E’ bene sapere che il lavoro per gruppi si svolgerà presso i locali messi a disposizione dal CESEDI (via Guadenzio Ferrari 1, sede pressoché adiacente alla Ex Cavallerizza). La definizione concordata del Work shop implica un lavoro di progettazione decisamente impegnativo, ma assolutamente prezioso per la riuscita complessiva della Giornata conclusiva di settembre.

Convocazione del Seminario interassociativo per la programmazione della giornata conclusiva della Conferenza 2018

Il Seminario si svolgerà MERCOLEDI 20 GIUGNO 2018, presso l’ OASI di Cavoretto, struttura del Gruppo Abele (che ringraziamo) sito in Strada Santa Lucia 89/97, Cavoretto, Torino. Sappiamo bene quanto sia importante questa occasione di discussione collegiale un po’, per la buona riuscita della Giornata conclusiva di settembre. Ci auguriamo quindi che TUTTE le associazioni aderenti al Forum, e i rappresentanti degli Enti partner, possano essere presenti ai lavori.

Prevediamo il seguente svolgimento:

-Al mattino (9,30/13) Dovremo rimettere a fuoco le tematiche (e le prospettive di lavoro) sottese alla frase di Gunther Stern Anders scelta per dare titolo a questa nona edizione della Conferenza: “Affinchè il mondo non continui a cambiare senza di noi”. Dell’introduzione a questa prima parte si occuperanno Domenico Chiesa, Riziero Zucchi, Giovanni Borgarello, insieme al sottoscritto, proponendo anche una riflessione e una valutazione collegiale su quanto emerso nei tre seminari tematici effettuati a maggio, (e di cui vi riallego per memoria i volantini di presentazione/invito) e nei focus group.

-Successivamente (immagino intorno alle 11), ci occuperemo del programma della mattinata della Giornata conclusiva che quest’anno si svolgerà il 6 settembre 2018, presso l’Aula magna dell’Università di via Verdi – ex Cavallerizza, (e non più al Campus Einaudi), vagliando le proposte relative all’impianto generale da dare ai lavori, alle tematiche da affrontare e ai relatori invitati o da invitare, proposte integrative audio video e/o musicali, e tenendo conto delle indicazioni emerse in sede di cabina di Regia.

Come nelle precedenti occasioni sarà cosa buona e utile fare pranzo insieme (13/14,30), presso la struttura stessa (il prezzo è, come lo scorso anno di Euro 15,00 a testa).

-Dopo pranzo (14,30/17,30) ci dovremo occupare della programmazione del Work shop pomeridiano (tematiche, numero dei gruppi di lavoro da proporre, modalità di conduzione, responsabilità di gestione degli stessi, esperti, scuole ecc. da invitare, e iniziative collegate). E’ bene sapere che il lavoro per gruppi si svolgerà presso i locali messi a disposizione dal CESEDI (via Guadenzio Ferrari 1, sede pressoché adiacente alla Ex Cavallerizza). La definizione concordata del Work shop implica un lavoro di progettazione decisamente impegnativo, ma assolutamente prezioso per la riuscita complessiva della Giornata conclusiva di settembre.

Avviati i seminari tematici della IX conferenza regionale della Scuola

Ecco i primi appuntamenti

SEMINARIO “NOI DOMANI”

SEMINARIO “TECNOLOGIE DIGITALI”

Umanizzazione e nuove tecnologie digitali

NUOVE tecnologieIl programma della IX edizione della Conferenza regionale della Scuola in Piemonte, prevede, oltre ai focus territoriali e alla giornata conclusiva prevista a Settembre 2018, alcuni seminari di sviluppo dei temi di questa Conferenza. A differenza dei focus territoriali, basati esclusivamente sull’ascolto di chi fa scuola e educazione, i Seminari propongono approfondimenti e dibattiti sugli aspetti più rilevanti della problematica generale scelta nelle diverse edizioni.

Martedì 15 maggio 2018 – Ore 15,00 – 18,00
Salone Ce.Se.Di. Via Gaudenzio Ferrari 1, Torino.

I compiti educativi di scuola e famiglia

Coordina: Maddalena Zan (Casa degli insegnanti).
Intervengono: Gianni Giardiello (Forum Scuola e Educazione del Piemonte), Michele Marangi (Università Cattolica del Sacro Cuore Milano), Alberto Parola (Università di Torino), Riziero Zucchi (Comitato per l’Integrazione).
Alcune scuole esporranno la loro esperienza e si chiederà ai partecipanti di portare il loro contributo critico.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO Volantino Seminario Tecnologie def

Noi domani

noi domaniIl programma della IX edizione della Conferenza regionale della Scuola in Piemonte, prevede, oltre ai focus territoriali e alla giornata conclusiva di Settembre, alcuni seminari di sviluppo dei temi di questa Conferenza. A differenza dei focus territoriali, basati esclusivamente sull’ ascolto di chi fa scuola e educazione, i Seminari propongono approfondimenti e dibattiti sugli aspetti più rilevanti della problematica generale scelta nelle diverse edizioni.

Giovedì 10 maggio 2018 – ore 16,00 – 18,30
Salone Ce.Se.Di. via Gaudenzio Ferrari 1, Torino

L’impegno della scuola nel formare cittadini del mondo consapevoli e attivi

Introduce e coordina:  Bianca Testone (AIMC Associazione Italiana Maestri Cattolici)
Intervengono: Vinicio Ongini (Ufficio integrazione alunni stranieri MIUR)
Michela Mayer (Comitato Nazionale Unesco per l’Educazione alla Sostenibilita’ – Agenda2030)
Contributi: Istituto Comprensivo Angelo Straneo – scuola Paolo Morbelli (Alessandria)
Scuola Internazionale Europea Statale Altiero Spinelli (Torino)

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO Seminario Noi domani

Avviata la IX CONFERENZA REGIONALE DELLA SCUOLA

Una scuola che aiuti la rinascita del Paese
AFFINCHE’ IL MONDO NON CONTINUI A CAMBIARE SENZA DI NOI
(Gunther Stern Anders)

La Conferenza è un bene comune della scuola piemontese che dobbiamo confermare e sostenere.
La sua idea-forza è quella di proporre un incontro con le scuole con una Ricerca/ azione prolungata nel tempo e articolata in più fasi egualmente importanti:
una fase di ascolto degli insegnanti coinvolti direttamente mentre fanno scuola, (marzo/maggio) con focus group e seminari tematici con le scuole della regione,
una fase intermedia (giugno/luglio) di organizzazione e produzione dei report di ciascuna iniziativa e di elaborazione di un quaderno di documentazione sulle tematiche richiamate dal titolo, e, infine, —una giornata conclusiva assembleare e con work shop (nei primi giorni di settembre), in cui cerchiamo, anche attraverso i contributi offerti dalla ricerca pedagogica e dalle esperienze esperte, di offrire qualche elemento di orientamento per alzare il senso comune di chi lavora nella scuola piemontese.

Continua a leggere

Adesione alle iniziative promosse da “L’Italia siamo già noi” in favore della approvazione dell “JUS SOLI

Il “Forum regionale per l’Educazione e la Scuola” del Piemonte aderisce all’appello in favore della approvazione dello “JUS SOLI” e sarà presente alla manifestazione indetta per il 20 ottobre 2017 in Piazza Castello a Torino.

Al Forum aderiscono attualmente 22 associazioni della scuola di Torino e del Piemonte: AEDE, AIIG, AIMC, AMNT, ANDIS, ANISN, ANFIS, ARCI S.C.TO., ASAPI, CIDI, CIS, FIEP, FNISM, GNNI, GRUPPO ABELE/scuola-giovani, INSEGNAREDUCANDO, LA CASA INSEGNANTI, LEGAMBIENTE/ Scuola e Formazione Piemonte, LEND, MCE,  PROTEO/fare e sapere, UCIIM),

Oltre alla presente adesione collegiale, ciascuna associazione potrà aderire singolarmente inviando la propria adesione al comitato organizzatore.

Il Consiglio di Presidenza del Forum