CONFERENZA DELLA SCUOLA IN PIEMONTE – XII.ma edizione 2022

RISCOPRIAMO IL SENSO DELLA SCUOLA PER CONTRIBUIRE
ALLA RINASCITA DEL PAESE

Aula Magna Liceo “Domenico Berti”- via Duchessa Jolanda , 27 bis-Torino
Torino, 1 ottobre 2022 : h 9-h 17

Ripartire dall’istruzione

Le sfide della scuola per contribuire alla rinascita del Paese
SEMINARIO conclusivo del percorso dei Focus group

27 GIUGNO 2022 ore 9.30-13.00
FABBRICA DELLE E Gruppo Abele
Corso Trapani 95-Torino

UNA ALLEANZA TRA SCUOLA E TERRITORIO. I PATTI EDUCATIVI DI COMUNITA

primo Seminario organizzato dal Forum previsto per il 24 maggio dalle ore 17 alle ore 19, nell’ambito della XII.ma Edizione della Conferenza della Scuola in Piemonte, ” UNA ALLEANZA TRA SCUOLA E TERRITORIO. I PATTI EDUCATIVI DI COMUNITA'” con la partecipazione di Vittorio Cogliati Dezza, Giovanni Borgarello e Domenico Chiesa.
NB. La locandina contiene il LINK necessario per il collegamento in remoto.

XII CONFERENZA DELLA SCUOLA IN PIEMONTE

«Ripartire dall’istruzione»

Le sfide della scuola per contribuire alla rinascita del Paese

L’iniziativa 2022 ha preso avvio con la riunione interistituzionale del 23 dicembre 2021 a cui hanno partecipato, oltre al Forum, i rappresentanti dell’assessorato istruzione del Comune di Torino, dei servizi educativi della Città Metropolitana di Torino, dell’assesorato istruzione e educazione ambientale della Regione Piemonte, dell’Ufficio Scolastico Regionale, dell’Università di Torino, del Cesedi, della Fondazione per la scuola della Compagnia di San Paolo, del Gruppo Abele, dell’Aiace.

Pubblichiamo il documento di apertura della XII ma edizione della Conferenza della Scuola in Piemonte 2022. Insieme ai Report dei focus group con gli insegnanti e i dirigenti scolastici scuole già effettuati.

Continua a leggere

LA SCUOLA DI FRONTE ALLA GUERRA

Lettera aperta alle autorità scolastiche e agli insegnanti piemontesi

Le associazioni degli insegnanti e dei dirigenti scolastici del Piemonte aderenti al “Forum Regionale per l’educazione e la scuola” evidenziano come la scuola sia da sempre impegnata a promuovere l’educazione alla pace e ai diritti umani. Molti iinsegnanti stanno promuovendo in tutti gli ordini di scuola riflessione, ricerca e approfondimento delle conoscenze necessarie a comprendere quanto sta accadendo ai confini orientali dell’Unione Europea, con l’invasione dell’Ucraina da parte dell’esercito russo. È importante che gli studenti abbiano la possibilità di dialogare con i loro insegnanti e con i loro compagni per esprimere i propri pensieri e i propri sentimenti su questi tragici avvenimenti. La Scuola a tutti i suoi livelli, su questioni come queste, nella sua autonomia ha la possibilità di coniugare il proprio compito primario di istruire con l’altrettanto fondamentale esigenza di contribuire alla educazione delle nuove generazioni alla cittadinanza attiva e consapevole.

Nella consapevolezza della tragicità del momento storico e di come la scuola svolga un ruolo fondamentale nella costruzione delle giovani coscienze, il Forum rimane a disposizione per ogni forma di collaborazione si ritenga utile.

Le Associazioni del Forum Educazione e Scuola del Piemonte

AEDE (Ass. Europea degli Insegnanti), AIIG (Ass. Italiana Insegnanti Geografia), AIMC (Ass. Italiana Maestri Cattolici), AMNT (Ass. Magistrale Niccolò Tommaseo), ANDIS Piemonte (Ass. Nazionale Dirigenti Scolastici), ANFIS Piemonte (Ass. Nazionale Formatori Insegnanti Supervisori), ANISN (Ass. Nazionale Insegnanti Scienze Naturali), ASAPI (Ass. Scuole Autonome Piemonte), ARCI S.C. (Ass. per il Servizio Civile del Piemonte), CASA DEGLI INSEGNANTI, CIDI Torino (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti), CIS (Coordinamento Integrazione Scolastica), FNISM Torino (Federazione Nazionale Insegnanti), GESSETTI COLORATI, GNNI (Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia), INMOTO (Associazione insegnanti educazione fisica), Rete ScuoleINSEGNAREDUCANDO, Rete Scuole PEDAGOGIA DEI GENITORI, LEGAMBIENTE– Scuola e Formazione P e VA , LEND (Lingua e Nuova Didattica), MCE (Movimento di Cooperazione Educativa), PROTEO/ fare e sapere, SISTEMAMULTIPROPOSTA (Ass. per la cultura e la scuola), UCIIM (Unione Cattolica Insegnanti).

In ricordo di Daria Ridolfi

E’ mancata ieri Daria Ridolfi.  Maestra elementare, aderente fin dai primissimi anni ’60 al nascente Movimento di Cooperazione Educativa, di cui divenne ben presto esponente di assoluto rilievo, è stata protagonista insieme a Fiorenzo Alfieri, della prima esperienza di scuola a Tempo Pieno in Italia, ha studiato, scritto libri, proposto e sperimentato innovazione e ricerca soprattutto nell’insegnamento della matematica e della lingua italiana.

Ha patito malanni e dolori fisici per molti anni, ma la sua sofferenza più grande è stata soprattutto il degradarsi progressivo della possibilità di coltivare le relazioni, le collaborazioni e le stesse amicizie che avevano caratterizzato tanta parte della sua vita. La perdita progressiva della vista le stava impedendo anche la lettura, da lei tanto amata.

Ho avuto ancora pochi mesi fa la fortuna insperata, di poterla incontrare. Abbiamo parlato a lungo del percorso di lavoro e di amicizia fatto insieme nella scuola torinese e nel gruppo MCE di Torino. Successivamente fu anche molto contenta quando insieme a Reginaldo Palermo le proponemmo di raccontare parte delle sue esperienze in video che avremmo proiettato nel Convegno organizzato a Torino per il 75esimo anniversario della fondazione del MCE. Fu un momento molto bello. Era di nuovo la Daria che avevo conosciuto sempre impegnata nei gruppi di lavoro, negli incontri e nei convegni in giro per l’Italia, negli stage di formazione in estate.

Come ha detto il nostro amico Attilio “con lei se ne va anche tanta parte dei nostri ricordi, dei nostri pensieri, delle nostre emozioni”.

Giovanni Giardiello

vedi testimonianze

BUON COMPLEANNO PROF!!! e GRAZIE

Le associazioni del Forum per l’educazione e la scuola del Piemonte festeggiano il centoquattresimo compleanno del professore emerito Francesco De Bartolomeis. Cento e quattro anni rappresentano certamente un momento di vita straordinario, ma ancor più straordinaria è la sua volontà di continuare a studiare e di dibattere con chi si occupa di scuola, di educazione, di creatività e di produzione artistica, idee e prospettive di innovazione.

FRANCESCO DE BARTOLOMEIS, DAI METODI ALLA PEDAGOGIA INDUSTRIALE

intervista a Gianni Giardiello

00:00 Parliamo con Gianni Giardiello, allievo di Francesco De Bartolomeis 04:55 I Metodi nella pedagogia contemporanea: quasi una rivoluzione copernicana 12:10 Una esperienza di pedagogia industriale presso l’azienda Olivetti nel 1964 36:40 De Bartolomeis e il Movimento di Cooperazione educativa