GIOVEDÌ 27 Maggio 2021, dalle ore 16:30 ALLE 18:30si svolgerà il sesto seminario del ciclo introduttivo della XI.ma edizione della Conferenza della Scuola in Piemonte

Relazione di Fra Beppe Giunti (francescano, formatore, già docente di Teologia Pastorale, volontario nel carcere di Alessandria)

Conduce Bianca Testone (AIMC)

Programma con il Link per partecipare

Ringraziandovi per la vostra partecipazione al ciclo seminariale, vi anticipiamo che a settembre 2021, presumibilmente prima dell’inizio delle lezioni del nuovo anno scolastico, è programmata la Giornata conclusiva di questa XIma edizione della Conferenza della Scuola in Piemonte. I lavori si svolgeranno in presenza. Vi comunicheremo al più presto il Programma degli interventi e le Informazioni necessarie per l’iscrizione

SPECIALE GIOVEDÌSCIENZA

La scuola cambierà!  
  Giovedì 6 maggio 2021 ore 17:45  
  In diretta streaming su www.giovediscienza.it  
  In collaborazione con il Forum per l’Educazione e la Scuola del Piemonte  
Intervengono  Domenico Chiesa, Loredana Ferrero,  Giovanni Giardiello, Chiara Profumo,  Bianca Testone   Conduce Piero Bianucci   
Guardando oltre l’emergenza, la scuola deve continuare ad essere il luogo privilegiato dove educare le giovani generazioni al futuro, alla convivenza rispettosa con l’altro e alle sfide che ci attendono: competizione internazionale, crisi economiche, modifica degli scenari geopolitici, sviluppi impetuosi della ricerca di base e della tecnologia, problematiche ambientali e climatiche. Così, con uno sguardo al patrimonio dei grandi maestri del passato ed un altro proiettato al futuro la scuola manterrà il ruolo che la Costituzione Italiana le ha consegnato e non sarà un ostacolo da superare, ma il più potente degli strumenti per superare gli ostacoli.   Occorre dar vita ad una scuola in cui imparare e insegnare costituiscano una fascinosa esperienza sociale di umanizzazione e dove tutti i soggetti della vita scolastica siano posti nelle condizioni di essere protagonisti, ciascuno con le proprie competenze e responsabilità.   Partendo da alcuni spunti forniti dal decano e Maestro della pedagogia italiana Prof. Francesco De Bartolomeis, presentato dal socio Prof. Salvatore Coluccia, ci prepariamo a discutere sul futuro della scuola con chi la vive oggi.
  Per rivedere le conferenze della 35ª edizione www.youtube.com/GiovediScienza  

PER PARTECIPARE REGISTRATI QUI!

Vittorio Cogliati Dezza (LEGAMBIENTE)

Conduce Giovanni Borgarello (Esperto Educazione alla sostenibilità – Regione Piemonte)

Il territorio è risorsa per la scuola e la scuola è risorsa preziosa per il territorio. Scuola e territorio sono luoghi di apprendimento, di costruzione di una società inclusiva per i bambini, i ragazzi, le famiglie, gli operatori dei servizi. È fondamentale rilanciare iniziative condivise tra tutti i soggetti per il rilancio dei “sistemi educativi territoriali”.

SCARICA LA LOCANDINA

In evidenza

GIOVEDÌ 25 Marzo 2021, dalle ore 16:30 ALLE 18:30

Relazione di ITALO FIORIN (Università Lumsa di Roma)

Conduce Domenico Chiesa (Cidi)

Programma con il Link per partecipare

Giovedì 18 febbraio 2021 dalle ore 16:30 alle 18:30

> PER PARTECIPARE REGISTRATI QUI!
Paola Zonca (Università di Torino) – Nicola Puttilli (Dirigente scolastico e Presidente
Consiglio Nazionale ANDIS) – Stefania PrazzoliFiorella Miotti (Dirigente scolastico
e Docente I.C. Volpiano – Rete regionale “Con i nostri occhi”)
“La scuola come ecosistema educativo”
Conduce Riziero Zucchi (Università di Torino)

L’attuale pandemia è causata dal profondo squilibrio ecologico prodotto dall’intervento
umano. Occorre ricreare una coscienza ecologica che parta dalla scuola non solo attraverso
progetti specifici ma anche tramite un’ecologia dei rapporti umani intesa come obiettivo
educativo. Occorre proporre la scuola come relazionalità formativa in cui ogni componente
agisce sulle altre con pari dignità in vista di una crescita umana comune.

SCARICA LA LOCANDINA CON TUTTI GLI APPUNTAMENTI

Inaccettabile mozione contro la libertà di insegnamento

SOLIDARIETA’ DELLE ASSOCIAZIONI PIEMONTESI DELLA SCUOLA, CON GLI INSEGNANTI E I DIRIGENTI DI RIVOLI

Una mozione approvata dal Consiglio Comunale di Rivoli vorrebbe impone a dirigenti e insegnanti delle scuole dell’obbligo rivolesi, di interrompere alcuni programmi di lavoro didattico già in atto, riguardanti l’educazione di genere e l’educazione alla cittadinanza. La mozione ha suscitato le indignate reazioni del mondo della scuola non solo rivolese, ritenendo che la mozione un inaccettabile e discriminatorio attacco alla libertà dell’insegnamento e alla autonomia della scuola.

testo della mozione del consiglio comunale di Rivoli

-lettera della Dirigente IC Gobetti e Liceo Darwin

-Presa di posizione del Comitato Genitori dell’IC Gobetti

-Documento delle associazioni della scuola  

-Andis Piemonte si associa alla protesta

-comunicato avvocatura tribunale minorile

-risposta AIMC e UCIIM alla mozione

PER PARTECIPARE REGISTRATI QUI!

Di fronte a profondi processi di cambiamento è indispensabile imparare ad utilizzare le
conoscenze e le abilità per comprendere e risolvere i problemi che incontriamo nella vita
relazionale, sociale e lavorativa, in una prospettiva di transizione ecologica e di apprendimento per tutta la vita. Per promuovere competenze – in – azione è oggi quanto mai
necessario allestire contesti e percorsi educativi capaci di rendere i giovani protagonisti attivi
in luoghi, situazioni, esperienze e percorsi didattici intesi come “palestre di sostenibilità”,
nell’ambiente scolastico come sul territorio.

UN MONDO SOSTENIBILE E PIÙ GIUSTO È POSSIBILE

CICLO DI WEBINAR:UN MONDO
SOSTENIBILE E PIÙ GIUSTO È POSSIBILE

Il Forum per l’Educazione e la Scuola del Piemonte in collaborazione con la Fondazione per la Scuola, dopo il seminario introduttivo tenutosi con la partecipazione del professor Ceruti il 9 novembre 2020, propone un ciclo di 5 seminari sul tema della transizione ecologica, culturale e sociale anche in relazione alla situazione pandemica e a quanto sta cambiando l’esperienza formativa dei nostri studenti. La proposta intende continuare e approfondire il dialogo con e tra le scuole in prospettiva dell’XI conferenza regionale della Scuola in Piemonte programmata per l’inizio del prossimo anno scolastico

SCARICA LA LOCANDINA CON I PROGRAMMI

Un grande affetto e stima per Fiorenzo Alfieri

Continuano ad arrivare mail che testimoniano il grande affetto e la grande stima che avevamo per lui

leggi altri commenti

in ricordo di Fiorenzo Alfieri

tanti le voci ….

Fiorenzo Alfieri non ce l’ha fatta. Questo bastardo di virus lo ha ucciso stanotte.

Dai giornali e dai social saprete tutto di lui, che cosa ha saputo inventare, progettare, sostenere e costruire, per la scuola, per la cultura, per i giovani, per lo sport, per l’associazionismo, per l’MCE, e capirete di quanto sia grande la sua perdita per la nostra città. Ma io sento soprattutto il bisogno di dirvi che ho perso un amico, ho perso una persona con cui ho condiviso scelte e fasi importanti della mia vita, una vita che in molti momenti è stata la “nostra” vita. Ed è per questo che stento ancora a credere che possa essere successo, ed è per questo che sto molto male in questo momento.

Certamente domani dovremo dire e raccontare molto di lui, ma ora mi è difficile, molto difficile, parlare!”  Gianni Giardiello

Scrive Gianni… “nel giro di un’ora la mia casella di posta si è riempita di messaggi come questi: